SHARE THE GOOD NEWS

Maggio 2019 è stato davvero ricco di avvenimenti! Siamo felici perché ci sembra proprio di aver messo mano al nostro futuro, al futuro per la scuola.

A Milano dal 6 al 9 siamo stati presenti con il bellissimo progetto di Haiku dell’Istituto Marcelline Tommaseo al Global Food Innovation Summit di Seeds&Chips: il più importante evento internazionale dedicato alla Food Innovation, che quest’anno – alla sua quinta edizione – è stato totalmente dedicato agli SDGs.

Il 17 siamo stati invitati a Lecce per raccontare la Sustainable Development School nell’ambito del “Veliero Parlante”, rassegna culturale organizzata dalla rete di scuole salentine che da diversi anni sperimentano un modello di didattica in cui i contenuti disciplinari si intrecciano a compiti di realtà. E’ stata così l’occasione per incontrare le scuol@agenda2030, rete appena nata sulla scia del Concorso Nazionale MIUR ASVIS Facciamo 17 Goal, con cui abbiamo avviato un proficuo dialogo per entrare a farne parte.

Nel frattempo, a Milano il 21, i piccoli della primaria degli Istituti Redentore di Mantova, in trasferta per visitare la mostra Broken Nature in Triennale, hanno fatto tappa all’Istituto Marcelline Tommaseo per incontrare i loro coetanei. Fra giochi e una buona merenda, hanno fatto conoscenza, raccontando un po’ della loro avventura scolastica. Abbiamo così dato avvio alle esperienze di scambio fra studenti della SDS community.

Il 22, dopo Lecce, è stata la volta di Bari. Nell’ambito del Festival dello Sviluppo sostenibile e in partnership con l’Università degli studi di Bari Aldo Moro, abbiamo realizzato l’evento: LA SCUOLA DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE: METODOLOGIE DIDATTICHE ED ORGANIZZATIVE. E’ stata anche l’occasione per annunciare l’intenzione da parte dell’istituto di Istruzione Superiore Elena di Savoia Piero Calamandrei di Bari di sperimentarsi nella Sustainable Development School.

Di nuovo a Milano, abbiamo avuto due appuntamenti organizzati durante il Festival dello Sviluppo Sostenibile.

Con l’Istituto Marcelline Tommaseo, nella piazza antistante la scuola, il 24 abbiamo realizzato la “panchina rossa”, come simbolo di sensibilizzazione e di contrasto alla violenza sulle donne: una bellissima azione di cittadinanza attiva e consapevole da parte dei ragazzi dei corsi superiori.

Abbiamo chiuso il 27 al Teatro Strehler con l’evento CAMBIAMENTI CLIMATICI: CONOSCERE PER AGIRE, una mattinata di approfondimento per le scuole, organizzata in collaborazione con la presidenza del Consiglio Comunale di Milano. Lamberto Bertolè, Fabiano Ventura, Paola Fiore, Valentina Bosetti e Grammenos Mastrojeni, sono stati davvero straordinari; esperti, capaci di narrare ed emozionare, perché i ragazzi sentissero e comprendessero la situazione globale, ma anche quanto spazio di cambiamento è nelle loro mani. Tra gli ospiti invitati, assente più che giustificato, Stuart Scott del Scientists’ Warning in quale non ha fatto però mancare le sue toccanti parole di incoraggiamento alle nuove generazioni (che vi invitiamo a leggere qui).

Un periodo intenso, insomma, pieno di confronti, suggestioni e di azioni concrete. Siamo cresciuti ancora di più nel desiderio di lavorare per una trasformazione sempre più profonda e integrale della scuola, per offrirle la capacità reale di preparare ad affrontare le sfide globali.